Centri convenzionati ASL Roma: cosa sono e come funzionano

centri convenzionati ASL

centri convenzionati ASL a Roma e su tutto il territorio nazionale sono strutture private che godono di una convenzione con il Sistema Sanitario Nazionale e forniscono prestazioni dietro pagamento totale o parziale del ticket se dovuto o in regime di esenzione.

Più in particolare un’ortopedia sanitaria su Roma o altrove accreditata con il SSN dispone di un team di tecnici e un laboratorio interno in grado di offrire maggiori garanzie sulla qualità dei servizi erogati.

Come ottenere i presidi ortopedici?

Il Sistema Sanitario Nazionale tutela le persone con un’invalidità del 33%, chi ha inoltrato domanda di invalidità ma attende accertamenti, persone che hanno subito un’amputazione e i minori bisognosi di un intervento per prevenire, curare o riabilitare un’invalidità permanente.

Il cittadino deve rivolgersi agli Uffici Protesi della ASL di riferimento e produrre una documentazione dettagliata per ottenere uno degli articoli ortopedici: prescrizione e ricetta dello specialista che opera in ambito pubblico, copia di certificato o domanda di invalidità e fotocopia di tessera sanitaria e carta d’identità.

L’autorizzazione alla fornitura rilasciata dall’Ufficio Protesi dopo qualche mese deve essere consegnata all’ortopedia che si occuperà di realizzare, personalizzare e consegnare l’ausilio.

Costi per il cittadino

Questo tipo di assistenza non prevede alcun investimento economico da parte del cittadino, fatta eccezione per gli ausili ortopedici non presenti negli elenchi del Nomenclatore Tariffario delle Protesi.

Nel caso in cui lo specialista prescriva un ausilio diverso ma simile per funzione, invece, la ASL paga al negoziante la tariffa stabilita dall’azienda e lascia il pagamento della differenza al cittadino.